Non Ne Usciremo Vivi-Marcello Napoletano-Soundcloud

Non ne usciremo vivi…Ultima Verità.

Traccia che ho prelevato scientificamente dal vasto repertorio di Marcello Napoletano, House Mind riconosciuta ovunque in virtu’ di lavori di cui abbiamo discusso diffusamente su labels quali Mathematics,Radiance,Reincarnation,Rush Hour,Laid,Yore,Quintessentials,Bosconi ed infine su HotMix.In pochi in Italia hanno saputo rappresentare il dogma originario Chicagoano come lui, il primo a lanciare,oddio detesto questa parola,un trend,che probabilmente ha fatto scoprire ai piu’ giovani cosa potesse significare il termine House Music nella sua accezione piu’ genuina,fatta di drammi,nervi,macchine analogiche,ricerche,nuvole di fumo,notti in studio e notti fuori a imprecare o sperare,sempre con la stessa convinzione di far parte di un progetto,disegnato dal destino,che qualsiasi cosa si stesse facendo occorreva farla con degli obiettivi di onestà e coerenza a costo di fare a pugni col mondo intero,a costo di risultare odiosi e acidi..ma quando la butta l’Acid Marcio fa’ sul serio.Con Fottute Registrazioni Marcello intraprenderà un nuovo cammino,con tanti vinili da portarsi dietro,ne sono sicuro; fare i dischi,avere una label comporta un impegno notevole,delineare e perfezionare cio’ che è stato,riformularlo al meglio,non disperdere tutta l’energia profusa dietro a generi e scene in cui Marcio e Fran meritano di stare e a testa alta. Marcio mi perdonerà se io oggi voglio solo ed esclusivamente pensare a questa traccia,frutto di chissà quale concept nascosto nel suo archivio segreto nel profondo Salento,perchè un ascoltatore violento vuole viaggiare veloce e vuole stare dietro cio’ che sente differente,completamente svincolato da tematiche legate alla contemporaneità della Club Culture ma di cui paradossalmente questa “Non Ne Usciremo Vivi” è una testimonianza degna e sincera di cosa possa ancora essere la Club Culture.

Intro giungla,slammin’ tribu’,saranno piatti veri? Forse una batteria, o qualche cazzo di drum, certo è che il mantra Acid che ne regge la struttura è da early rave o potrebbe essere mutuato dal new beat 1991 ma attraverso un’estetica completamente differente,mai bianca,un treno nella foresta con un beat ossessivo, flauto magia a intermittenza, una coltre di suoni impazziti che sembrano rincorrersi l’un l’altro,sinth lanciati in orbita,Afro in distorsione perenne e funk estremismo prodotto nell’inconscio ebbro, in molti diranno traccia singolare,io dico track Splendore.

Informazioni su natilbox

violentHouseLover
Questa voce è stata pubblicata in violentHouseLover. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...