SEQUENCIAS – V/A – ELUSIVE TRIUMPH – E.P. ORPHEUS – PATH FROM HADES.

SEQUENCIA'SVISIONPRE-LISTENHERE

A stelle e striscie…”NOI QUI LE STELLE LE VEDIAMO…” badare alla provenienza dei dischi alle volte è una fissa che appartiene tipicamente al passato, quando la rete non si era mangiata tanti atteggiamenti degli appassionati,compreso lo studio della territorialità musicale,scene che si identificavano nei contesti di vita,urbani/alienati/culturali, che rappresentavano attraverso il Suono tutta quella gamma di sensazioni,idee,pulsioni,tensioni che si materializzavano Musica rinnovando l’amore degli appassionati che sognavano attraverso il richiamo musicale ed il segnale estetico un’ideale terra promessa identificata nei luoghi in cui determinate visioni sonore avevano origine e dove poter recepire realmente e a pieno tutto cio’ che c’era da sapere,noi chiamavamo tutto cio’ passione,e per passione intendo muoversi andare a vedere e sentire; qui il viaggio non è affascinante,è qualcosa di piu’,perchè è cio’ che gira a New York in modo piu’ autentico e competente,sia chiaro,come sempre siamo agli inizi di una storia ma con nomi che sono già grande garanzia di libertà artistica, avanguardia, ricerca,ma soprattutto c’è fottuto Amore che porta avanti l’House Music, sempre e comunque.

J.Miguel De Frias,Boss della Sequencias parte col suo progetto l’anno scorso,un various con Hieroglyphic Being ( Jamal Moss, se vi state chiedendo di chi si tratta è evidente che non avete mai letto articoli su questo umile blog), Aroy Dee(M>O>S Recordings e lavori eroici),e Andres Ordonez a.k.a. Specter che è un electronic ed House Mind con già diversi lavori per Tetrode Music,Downbeat,Exquisite Music,Sistrum Recordings e Sound Signature( che come per Mathematics Recordings,ritornando a Jamal,è una label non ha bisogno di presentazioni). Un progetto, una Label, che apre con tre nomi del genere, ha le idee chiare,Hieroglyphic da la sua interpretazione di deep house,ricerca sonora e timbro assolutamente personale e inimitabile per una traccia lineare,tutta bagliori,come se su un drummin’ incalzante ma fluido,dove le grandi linee di sinth dipingono pensieri della notte,Night Thoughts appunto,scendono lamiere e melodia che ormai appartengono solo ed esclusivamente al boss della Math+++,ascolti e dopo pochi secondi esclami,è Jamal,ormai padrone di un modo di fare musica sempre e costantemente incentrato sulla fusione di elementi,magari abbozzati ma inquadrati perfettamente,perchè il tutto fa’ si’ che costituisca uno stile personale,tra deep house, noise, e certa industrial frullata nel suo modo di fare,un numero di classe estrema.
Padded Cell di Specter brucia,High Rave Class qui,ho le stesse sensazioni di quando ascoltai per la prima volta The Psychedelic Mindtrip di JTC,intro 46 secondi di carica con drummin’ a chiamare e poi uno schiacciasassi analogico,inutile dire che ci troviamo di fronte a produzioni esclusivamente analogiche ma lo facciamo,vi mettete voi e la vostra cultura a seguire 808,303,909,707,tanto ci infilano di tutto filtrando parecchio e con maestria,ma il tutto è fatto con consapevolezza e voglia/necessità di sviluppare il messaggio originario Chicago House senza mai sminuirlo,anzi quel messaggio a cui teniamo tanto è perfettamente incastonato nella contemporaneità e Padded è un inno alla voglia di tornare a far brillare gli aspetti piu’ viscerali dell’House Music.
Aroy Dee e la sua Shuffle rappresentano il momento classe del disco,a differenza delle altre due tracce di gran lunga piu’ raw e selvagge,Aroy rilascia una traccia/lezione di come debba essere fatta una traccia Deepness oggi,melodia mantra e slammin’di mani che non vengono mai meno,al centro ci infila una scheggia sinth tensione che umilia tantissima electrohouse che sembra stoppare il mood della track che verrà scientificamente ripreso ,gira strana e beffarda Shuffle,con poche ma significative variazioni e con quella melodia solenne che non capisci se è dramma o rinascita,finale tech con stop e ritorno chiusura,per davvero questa volta,sempre con quel mantra melodia, ma privo di beats, che si perde nel vuoto.E questa è la prima release della Sequencias,release devastante.

La seconda Release è di Orpheus,monicker dietro cui si cela Nigel Rogers(John Titor,Perseus Traxx,Robokid,ed è già un bel sentire…). Si parte con “Waiting For Your Call”,non ho idea se questa telefonata sia arrivata o meno,certo è che su un canovaccio,su degli stilemi che conosciamo,Math+++,Nation,Creme Jak,Orpheus dice la sua,perchè per riuscire a fare Jackin’ ed Acid di qualità di questi tempi,non ci vogliono solo le macchine analogiche e competenze tecniche e manuali, ci vogliono le idee,e soprattutto ci vuole il fatto che i pezzi funzionino,che riescano a compiere la loro missione nelle House Minds,e la missione della vera House Music è una e soltanto una : incendiare gli animi.Se “Waiting for your call” è tutta class&melody tensione,quasi Kraftwerkiana nei sinth e molto ProtoDisco in un solo momento melodia,”Sunlight Conspiracy” è ravey,vaghissimamente trancey,contemporanea certo,all’inizio sembra quasi nu beat,e mi commuovo un attimo,ma il timbro e lo stile di Orpheus parla chiaro,tanti elementi, ma mantra e melodia assolutamente fat, come in “How Can I Tell You”, bassone che scende nello stomaco, traccia seduzione che a tratti denota pure aspetti mistici che “La grande Danza”,quella nata nelle suggestioni e nel dolore Afro e poi veicolata nel Soul e nell’House,proiettano ipnotizzando magicamente.Che altro aggiungere,Sequencias entra di diritto a brillare e bruciare House Music all over the world.Big.

Informazioni su natilbox

violentHouseLover
Questa voce è stata pubblicata in violentHouseLover. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...