Future Beat Alliance-Grey Summer-Tresor

Tresor242 porta la firma di Matthew Puffett il cui nome su questo blog è accompagnato da incondizionata ammirazione e devozione ed il perchè è tutto nella sua Musica, altra rispetto a molti pur se contestualizzata in una dimensione  caratterizzata da un inconscio collettivo di cui ormai Future Beat Alliance ne è assoluto mattatore.Grey Summer è il terzo diamante sulla leggendaria label Tedesca, dove per inciso, Matthew ha imposto il suo stile unico e comunque svincolato,per quanto potente e visionario,dalle linee classiche Tresor.SpacedoutTechno nelle sue varie intuizioni sempre indovinatissime e di un altro livello fanno si’ che l’ipnosi ed il viaggio siano sempre assicurati in una totale sicurezza e controllo in cui la ricerca melodica raggiunge vette impensabili. Grey Summer parte con taglio housey mandato in orbita e celato da dinamiche tech, lo slamming’ di mani prepara ed accompagna l’attesa lasciandosi tagliare da bagliori nell’oscurità ed il drumming è tutto un crescendo dallo stomaco al cervello, ascolto la traccia ripetutamente ed è difficile stare dietro ad una tanto magnifica quanto  complicatissima aggressione di suoni che senza rendercene conto ci ha letteralmente trasportato in uno spazio ignoto che non crea paure ma solo gioia e voglia di vivere tutto questo incredibile iter sonoro che è un film velocissimo, sequenza di immagini meravigliose che durano pochi attimi a cui seguono altrattante immagini la cui bellezza non scema mai.Possiamo dire che la track è come se fosse divisa in tre atti il cui obiettivo è L’Epica Spaziale della Techno; un primo atto fisico e di preparazione al viaggio che dura poco più di tre minuti; un secondo atto meno aggressivo ma che mantiene la stabilità del primo inserendo due partiture melodiche che si rincorrono come gattini impazziti di gioia nell’universo ed un terzo atto, minuto 5.39, dove ormai i gattini sono tigri spaziali che aggrediscono ogni angolo raggiungibile in un delirio da perfezione del cosmo dove gli archi sinth sono la cornice sempre magnificamente epica della scena: Grey Summer è una traccia meravigliosa, poesia techno ispirata dall’universo e tutte le sue stelle.Regurgitate è invece attacco ed epica dritta, qualche rimando Basic Channel  nel primo stop ma decisamente evoluto nella contemporaneità e nella visione Puffettiana per una traccia sempre accompagnata da sinth strings che commuovono in una corsa techno che ha la consapevolezza dell’evoluzione del genere dagli albori ; veloce, sognante ma sempre fisica, schiacciasassi per un dancefloor ad occhi chiusi e leggere gocce di sudore sul viso, traccia che riesce a sintetizzare tutte le verita’ concrete e le utopie del genere, esteticamente perfetta per un Tresor che ha trovato in Puffett il suo nuovo grande Profeta.The new Blade Runner of Techno Music.

Informazioni su natilbox

violentHouseLover
Questa voce è stata pubblicata in violentHouseLover. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...