Buskerdroid-Gamma Ray Burst EP-Sauroid…from Soundcloud.

hereBuskerdroidtracksfromSauroid.NuRave.

Buskerdroid è il nome nuovo della Sauroid di Giosuè Impellizzeri, noto per il suo continuo e incessante lavoro giornalistico, un mentore nel mondo dell’Electro e dell’Italo Disco, con la sua  Label pero’ sta oggettivamente guardando altrove non fossilizzandosi in un solo mood, creando invece un dipinto, il cui colore che analizziamo oggi è il Rosso, che probabilmente rappresenterà una scena in cui determinati artisti potranno esprimersi.Uno di questi artisti è Buskerdroid, Romano, di cui leggo ha fatto parte di alcune bands, bassista e chitarrista( immagino un background di tipo wave,noise, industrial, alla luce delle influenze che ho riscontrato dai suoi lavori elettronici… ma indagheremo piu’ in la) che nel 2003  ha incominciato ad esplorare l’immenso mondo della Technology Music.Conoscevo questo nome, potenza di youtube, ed i rimandi al C64,quel mood micro che è storia nella musica elettronica e trova il suo apice negli eighties( e qui capisco il sodalizio con Impellizzeri) , pensate per un attimo al chip Sid da cui si producevano musiche per videogiochi(1985),che hanno rappresentato, parlo per me ed i miei coetanei, anche la musica della nostra infanzia, insomma   pur  essendo uno che guarda al Nu Rave con molta diffidenza mi ritrovo questo ragazzo su Sauroid e mi incuriosisco parecchio ed incomincio ad ascoltare rendendomi conto  che questo killer non si trova qui per caso.Nu Rave è solo un termine, probabilmente anche necessario per ragioni di tipo giornalistico, ma qui il tragitto è ovvio che è tortuoso, somma di viaggi tra l’ambient dark, certa IDM, ma Buskerdroid trova nella terra dell’8Bit il principio più solido della sua intuizione e nella Micromusic  il territorio dove poter far brillare e bruciare il proprio assalto sonoro in cui il Chiptune è dogma allo stato puro.Badate bene pero’, non c’è la voglia di fare gli splendidi che coniugano la vecchia metodologia del Chiptune in un’ottica contemporanea raveistica, tutt’altro, ci troviamo in una modernità in cui c’è la consapevolezza del passato attraverso un uso delle macchine assolutamente contemporaneo e sviluppato al massimo, di qui onde sonore violentissime e rapidità ad altissimo voltaggio.E si viaggia veloci sin da Circuit Eater in cui l’anima electro della Sauroid è a mio avviso sullo sfondo, ma stravolta in un genere i cui passaggi sono velocissimi, Rave e lamiere che tagliano il suono con melodia follia a far da cornice al rumore che non viene mai meno; Come on Come on sono gli eighties che gridano vendetta, non siamo nell’electroclash in cui l’estetica wave e punk erano attitudine nelle macchine analogiche, siamo diventati un videogame che si fa’ Rave incendiario a cui nessuno può togliere la spina, lo spazio viene colmato dal suono in ogni segmento sonoro percepibile.Dalla label colombiana  Black Leather, Cute Heels confeziona un remix che impreziosisce questo lavoro, taglio indecifrabile a questo giro, non mi va’ di definirlo E.B.M. , il mood è Space e la melodia regna sovrana su un impianto in cui gli eighties sono ispirazione non emulazione, un vero e proprio numero che sembra pensato nell’acqua e propone un andamento electro tech di notevole fattura con sinth a chiamare cielo e stelle.Planet Smasher è il sudore che si sta asciugando, il drink che spezza, ti porta in viaggio con quel mantra che sa tanto di viaggio e poi boom, colpi su colpi per uno stop and go da videogioco che dice non abbiate paura, ballate! Feel da Bass sembra frenare, ma è un’illusione, è un Rave, ma che propone non solo fisicità e via momento hip hop come se Buskerdroid stesse salutando amici di altre scene che sono andati a riconoscerlo ed omaggiarlo sotto la consolle.In-Side è la frusta di acciaio, paura e corsa nel buio con pochi bagliori, tanti ostacoli e stop atmosfera prima del delirio.Chain Reaction chiude questo lavoro, intro industrial e closing time  e saluti  a tutti, cantato per una festa in cui i DJ e i ragazzi hanno dato tutto. Credo che sia un lavoro che verra’ recepito dai più freschi ma che trova spazio nel mio cuore perchè so’ per certo che è stato fatto con grande capacità di controllo della “macchina” tutta  e voglia di sperimentazione-rumore spinta al limite.Per Buskerdroid una sola regola, quella di credere nelle sue intuizioni e nella sua voglia di rumore, andare avanti spingendo al massimo le sue idee non venendo mai meno al confronto, da cui si puo’ arricchire, un confronto giusto con la storia della musica elettronica.Quindici anni fà andavo a Raves con un Sound completamente differente ma non ho nessuna intenzione di snobbare questo Ragazzo perche’ ho  sentito che il fuoco sta bruciando nelle sue MicromusicVisions.Il mio rispetto nei confronti della Sauroid per una produzione che troverà molti adepti.Ne sono certo.

Advertisements

Informazioni su natilbox

violentHouseLover
Questa voce è stata pubblicata in violentHouseLover. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...