O/V/R-Post Traumatic Son-DVS & Robert Hood Mix-Blueprint

Già al terzo atto di remix per il ricercatissimo O/V/R ( James Ruskin e Regis) in cui sono stati chiamati ad omaggiare tanta UK Techno Robert Hood e Zak Khutoretsky( famoso come Promoter nel Midwest e figura stimatissima nel mondo Techno) sotto l’ormai noto monicker DVS1.Non ho recensito il mantra originale di Ruskin & Regis che ormai è un duo che rappresenta una collaborazione solida e che sta raccogliendo i frutti di anni di lavoro e Credo Techno come pochi. I tanti trattamenti che questo Post Traumatic sta ricevendo dovrebbe già convincervi della bontà dell’originale, vero e proprio schiacciasassi per un dancefloor al limite e per amanti della Techno della prima ora che vedono attraverso questi artisti Anglosassoni un ritorno tanto serio quanto violento di un genere che negli anni si era maledettamente inborghesito.Ipnosi pura per un martellamento continuo negli stilemi classici pero’ bagnato da una sensibilità contemporanea,oscura,industriale( com’è nel loro stile), ossessiva che sà tanto di scenario post-atomico che ben si allaccia con le ultime glaciali e pessimistiche visioni Hoodiani.E infatti Robert Hood non la manda a dire e confeziona una di quelle pillole della morte che solo i guerrieri del genere possono comprendere a pieno.Se l’Inghilterra chiama abbozzando un film Techno con tanto di esplosione finale nel vento Robert fà espoledere questo Sole continuamente per ben dieci minuti con voce dall’oscuro a far da monito e preparazione all’ipnosi Techno.Minimale in tutto, essenziale in ogni momento e definitivamente perfetto nel rendere la scena…uno stop & go di atmosfera che è solo un attimo e sinth a definire una melodia fredda e senza alcun tipo di compromessi liberatori.Laddove ti aspetti un respiro lui carica nuovamente ed al secondo stop-atmosfera lancia l’ultimo inesorabile atto di una congiura a chi ha perpetrato una congiura ai danni della Techno Music in questi anni.Praticamente nello stile di Omega(End Times) a legarsi con quelli che ritiene figli validi di un genere, Regis e Ruskin, unitamente al buon Ben Clock, autore anche lui di trattamenti degni della track( in un EP tutto suo) per l’esattezza in tre versioni Techno,Wave e Vibe che sono un altro bel sasso da avere in vinile.Zak,DVS1,  compie un lavoro meno fisico e più mentale, molto Basic Channel,ma di qualità notevole e in alcuni momenti struggente con una sezione di archi in cui dipinge una visione meno catastrofica e drammatica sebbene abbia diviso il suo lavoro in due mix chiamandoli l’uno Pessimist e l’altro Optimist.Cosa dovrei aggiungere, suonano spesso al Tresor a Berlino,cercateli un pò in giro per l’Europa !!! Insieme ad altre produzioni si fa’ sempre più numeroso il numero di dischi Techno di valore assoluto.E siamo agli inizi del decennio…

Informazioni su natilbox

violentHouseLover
Questa voce è stata pubblicata in violentHouseLover. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...